VII International Symposium – Inquietudini nella Modernità

DAP_6863.jpg

La prossemica, lo studio degli spazi sociali, è stata al centro dei lavori dell’VIII edizione dell’International Symposium “Inquietudini nella modernità. Proxemics. Humanities and science in dialogue”, tenutosi a Firenze il 28 e 29 ottobre 2014 presso le sedi istituzionali dell’Università di Firenze e di Palazzo Vecchio.
Tra i vari temi affrontati, Myriam Revault d’Allonnes – una delle voci più autorevoli della filosofia francese contemporanea e docente di Filosofia politica a l’École Pratique des Hautes École di Parigi -  dà un’interpretazione della crisi perenne dei nostri tempi.
Molti gli studi legati alla prossemica che sono stati presentati a Firenze e tra questi: il food design (tema trattato dal professor Federico Brunetti del Politecnico di Milano), le ultime frontiere dell’interazione uomo-robot nel resoconto degli studi svolti dall’Università “La Sapienza” di Roma e lo sviluppo della civiltà alla luce della “desoggettivazione”, dei soprusi che possono sfociare in massacri e genocidi (a iniziare dagli ultimi episodi legati al fondamentalismo islamico) presentati da Antonio d’Angiò dell’Università Seconda di Napoli.

Once ha svolto la funzione di ufficio stampa, ha curato la pubblicizzazione del convegno ed ha realizzato il materiale grafico relativo.