Giuseppe Penone: Prospettiva Vegetale

Prospettiva vegetale è la prima grande mostra personale a Firenze dell’artista contemporaneo Giuseppe Penone, tra i più affermati a livello internazionale. Per questo progetto espositivo, le sculture sono state dislocate tra gli imponenti bastioni dell’antica fortezza medicea, il Forte Belvedere, ed il magnifico Giardino di Boboli, entrambi patrimonio mondiale Unesco. Unicamente per l’occasione, le due prestigiose sedi sono state collegate tra loro in un percorso artistico che non ha precedenti. Le opere, non solo hanno creato una nuova prospettiva artistica volta ad alimentare un dialogo serrato tra scultura, architettura e paesaggio, ma anche tra presente, passato e futuro. Il pubblico si è potuto così muovere tra i diversi spazi espositivi alla scoperta di Firenze e del suo skyline seguendo il ritmo ed il percorso artistico; percorso in cui visione e percezione sempre si rigenerano, a partire dal rapporto profondo tra uomo e ambiente, tra corpo e natura vegetale. Sin dalle prime esperienze, l’artista ha intrapreso una lunga ricerca segnata da un forte interesse per il rapporto tra natura e cultura, attraverso l’uso di molteplici materiali, da quelli “eversivi” tipici dell’Arte Povera, all’impiego delle materie classiche dell’antica tradizione scultorea: legno, bronzo e marmo.

Il progetto Prospettiva Vegetale, a cura di Arabella Natalini e Sergio Risaliti,  è stato promosso dal Comune di Firenze in collaborazione con la Soprintendenza del Polo Museale Fiorentino; main sponsor Il Gioco del Lotto, partner Opera Laboratori Fiorentini – Gruppo Civita.

Oltre ad aver gestito le relazioni con le istituzioni e gli sponsor di mostra, Once si è occupata dell’ideazione e della realizzazione del progetto espositivo ed ha curato ogni aspetto relativo alla logistica ed agli allestimenti di mostra in entrambe le sue sedi. Presso il Forte Belvedere, durante il periodo espositivo, l’agenzia ha inoltre curato la programmazione e la realizzazione di una serie di eventi collaterali di carattere culturale e musicale.